Spazzolino da denti: 5 cose importanti che tutti dovrebbero sapere e che invece, vengono trascurate

Spazzolino da denti: 5 cose importanti che tutti dovrebbero sapere e che invece, vengono trascurate

Loading...

 

 

Spazzolino da denti

I dentisti, consigliano l’uso dello spazzolino fin dalla più tenera età. Lavarsi i denti frequentemente e dopo ogni pasto è un buon modo per mantenere l’igiene orale ottimale e per  prevenire la formazione di alcuni batteri.

Loading...

Trascurare questa forma di pulizia, porta inevitabilmente alla formazione di carie e alla successiva perdita dei denti. Per poter lavare i denti, tutti usiamo lo spazzolino, che  può essere del tipo manuale, oppure quello elettronico Ma quanto ne sappiamo veramente su questo strumento basilare per la nostra igiene orale?

Ogni quanto lo spazzolino va cambiato e come dobbiamo pulirlo correttamente? 

La prima cosa che bisogna imparare, è che non tutti gli spazzolini sono uguali, quindi il modo di dire, uno vale l’altro, in questo caso è totalmente errato. Prima di acquistarne uno, bisogna tenere da conto, la grandezza della bocca.  Inoltre è bene sapere che i tipi più piccoli, sono quelli adatti a raggiungere gli angoli più profondi e nascosti. Da ciò si deduce che uno spazzolino piccolo, consentirà una migliore igiene. Per quanto riguarda le setole, quelle più morbide e flessibili sono sopratutto adatte a chi ha problemi di gengive.  

Per una buona norma il tempo di durata di questo splendido e utile arnese, è di circa 3 mesi, pari a circa 200 usi. Il cambio, non dipende dall’aspetto. Infatti dopo 200 volte che viene utilizzato, le setole, tendono a indebolirsi e quindi non garantisco più una pulizia profonda ed efficace. È anche importante, tenere presente che i batteri che rimuoviamo dalle nostre bocche, si depositano sulle setole stesse.

Per questo è necessario disinfettarlo, almeno una volta alla settimana. Per farlo, basterà immergerlo in acqua bollente per almeno due minuti. Dopo averlo estratto dall’acqua calda, va passato sotto un getto di  acqua fredda, in modo che le setole recuperino il loro stato iniziale. Altri metodi per disinfettarlo, sono:  immergerlo in acqua e bicarbonato, oppure in acqua e aceto, o addirittura nel collutorio. Un altro metodo efficace e lasciarlo tutta una notte nel freezer, ma a condizione che lo si faccia, quando le setole sono completamente asciutte.

Gli errori più comuni, che commettiamo tutti

Quando ci laviamo i denti, tutti prima di applicare il dentifricio, bagniamo lo spazzolino. Farlo è sbagliato, ne va della nostra igiene. In pratica bisogna considerare che lo spazzolino, è al pari di una scopa, che una volta bagnata, non riesce più a rimuovere completamente ed efficacemente, tutto lo sporco. Quindi ricordiamoci che va usato sempre asciutto.

spazzolino

Dobbiamo inoltre ricordare che una volta svolta la sua funzione, va posizionato con le setole verso l’alto, in modo che l’acqua non ristagni e si asciughi velocemente. Inoltre non va posizionato vicino ad altri, proprio per evitare la trasmissione di eventuali germi, nè bisogna applicare alcun tipo di cappuccio fin quanto le setole sono bagnate per evitare sempre la proliferazione dei batteri.

E’ bene però coprirlo una volta che si sia asciugato. E’ incredibile a credersi, ma uno studio presentato durante il congresso annuale dell’American Society for Microbiology, ha messo in luce che lasciati così senza protezione, possono contaminarsi con i batteri coliformi, che normalmente sono presenti nella flora intestinale.

Come è possibile che avvenga questa contaminazione?

Quando tiriamo lo sciacquone, senza abbassare la tavoletta, si incorre in una volatilità dei microrganismi, che vanno a depositarsi sulle setole. Incredibile a credersi, ma lo studio ha messo in luce che mediamente quando non si osserva questa norma, sui nostri spazzolini, si depositano ben il 54,85% dei batteri fecali.

Questi, porterebbero all’insorgere di diverse patologie, come diarrea, rash cutanei e anche infezioni auricolari.

Igiene della bocca, ma anche degli spazzolini!

 

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: