Calcoli alla vescica: cause, sintomi e trattamento

Calcoli alla vescica: cause, sintomi e trattamento

Loading...

 

 

I calcoli della vescica sono grumi duri, che possono formarsi all’interno della vescica stessa.

Quando sono piccoli, non danno alcun sintomo e possono essere espulsi mentre si urina, senza che nemmeno ce ne accorgiamo. Purtroppo, la maggior parte delle persone, però presentano sintomi, questo perchè  le pietre irritano le pareti della vescica o bloccano il flusso dell’ urina.

Loading...

I sintomi tipici dei calcoli alla vescica includono:

dolore addominale inferiore, che può spesso essere grave (gli uomini possono anche avere dolore dentro o intorno al loro pene)

dolore o difficoltà quando si urina

un aumento della minzione, sopratutto durante la notte.

urina di colore torbido o scuro o addirittura sangue nelle urine

Negli uomini, questa patologia, si presenta sopratutto intorno ai 50 anni, quando possono subentrare anche problemi legati alla prostata.
Le donne, non sono indenni da questo problema, mentre è molto raro che possono presentarsi nei bimbi. Nel caso che i piccoli presentano calcoli alla vescica, tendono a bagnare il letto e alcuni  possono soffrire di priapismo, ossia un’erezione persistente e spesso dolorosa che può durare per ore.

calcoli

Consultare il medico

Consultate il vostro medico qualora si manifesti uno dei sintomi sopra indicati, o se si soffre  di dolori addominali persistenti, si va frequentemente ad urinare o si ha la presenza  di sangue nelle urine.

I sintomi sopra descritti, potrebbero non essere necessariamente causati da calcoli alla vescica, ma devono essere ulteriormente studiati.

Un esame del sangue e delle urine sono necessari per capire se vi è un’infezione all’interno della vescica, così come è consigliabile una ecografia e una TAC.  I raggi, non sempre portano ad una diagnosi certa.

I calcoli alla vescica, possono anche essere identificati, anche tramite un esame specifico, quale la cistoscopia, che avviene tramite l’inserimento in vescica di un tubicino.

calcoli

Il sottile tubo in fibra ottica, presenta una luce e una telecamera alla sua estremità.  Viene inserito nell’uretra per poter poi arrivare  nella vescica.

La telecamera presente sul tubo, invia le immagini ad uno schermo, dove sarà possibile visualizzare  l’organo ed eventuali formazioni di masse dure di minerale

Quali sono le cause della loro formazione?

Di solito si formano, quando non si ha un completamento svuotamento dell’ urina.

Se l’urina ristagna nella vescica per lungo tempo, i prodotti chimici presenti nel liquido, danno luogo alla formazione  cristalli, che indurendosi, dando luogo alla formazione,  dei calcoli alla vescica.

calcoli

Come trattarli

Di solito è necessario un intervento chirurgico per rimuoverli. La procedura più comune è una cistolitolapassia. Durante la cistoscopia si mettono in luce i calcoli. Poi con il cistoscopio, si utilizzeranno  dispositivi atti per la frantumazione delle pietre, tramite un laser o degli ultrasuoni.

Ove possibile, è importante trattare le cause alla base dei calcoli alla vescica per prevenire lo sviluppo di nuovi calcoli in futuro.

Come prevenire la formazione dei calcoli

Purtroppo, possono riformarsi. Per evitare che ciò accada, è bene:

aumentare l’assunzione giornaliera di liquidi da 2 a 3 litri per ridurre la concentrazione delle urine

svuotare regolarmente la vescica senza indugi

urinare di nuovo da 10 a 20 secondi dopo il primo tentativo (se non si riesce a svuotare completamente la vescica la prima volta); questo si chiama doppio svuotamento e aiuta a svuotare la vescica in modo più efficiente

evitare la costipazione (possono essere raccomandati lassativi regolari)

La vescica e i reni

I reni filtrano i prodotti di scarto dal sangue, che vengono miscelati con acqua per creare l’urina. L’urina fluisce dai reni alla vescica, dove viene immagazzinata.

Quando la vescica è piena, l’urina passa fuori dal  corpo attraverso un tubo chiamato uretra.

Loading...

Calcoli alla vescica: cause, sintomi e trattamento

Calcoli alla vescica: cause, sintomi e trattamento

Loading...

I calcoli della vescica sono grumi duri, che possono formarsi all’interno della vescica stessa.

Quando sono piccoli, non danno alcun sintomo e possono essere espulsi mentre si urina, senza che nemmeno ce ne accorgiamo. Purtroppo, la maggior parte delle persone, però presentano sintomi, questo perchè  le pietre irritano le pareti della vescica o bloccano il flusso dell’ urina.

I sintomi tipici dei calcoli alla vescica includono:

Loading...

dolore addominale inferiore, che può spesso essere grave (gli uomini possono anche avere dolore dentro o intorno al loro pene)

dolore o difficoltà quando si urina

un aumento della minzione, sopratutto durante la notte.

urina di colore torbido o scuro o addirittura sangue nelle urine

Negli uomini, questa patologia, si presenta sopratutto intorno ai 50 anni, quando possono subentrare anche problemi legati alla prostata.
Le donne, non sono indenni da questo problema, mentre è molto raro che possono presentarsi nei bimbi. Nel caso che i piccoli presentano calcoli alla vescica, tendono a bagnare il letto e alcuni  possono soffrire di priapismo, ossia un’erezione persistente e spesso dolorosa che può durare per ore.

Consultare il medico

Consultate il vostro medico qualora si manifesti uno dei sintomi sopra indicati, o se si soffre  di dolori addominali persistenti, si va frequentemente ad urinare o si ha la presenza  di sangue nelle urine.

I sintomi sopra descritti, potrebbero non essere necessariamente causati da calcoli alla vescica, ma devono essere ulteriormente studiati.

Un esame del sangue e delle urine sono necessari per capire se vi è un’infezione all’interno della vescica, così come è consigliabile una ecografia e una TAC.  I raggi, non sempre portano ad una diagnosi certa.

I calcoli alla vescica, possono anche essere identificati, anche tramite un esame specifico, quale la cistoscopia, che avviene tramite l’inserimento in vescica di un tubicino.

Il sottile tubo in fibra ottica, presenta una luce e una telecamera alla sua estremità.  Viene inserito nell’uretra per poter poi arrivare  nella vescica.

La telecamera presente sul tubo, invia le immagini ad uno schermo, dove sarà possibile visualizzare  l’organo ed eventuali formazioni di masse dure di minerale

Quali sono le cause della loro formazione?

Di solito si formano, quando non si ha un completamento svuotamento dell’ urina .o di urina.

Se l’urina ristagna nella vescica per lungo tempo, i prodotti chimici nelle urine formano cristalli, che si induriscono, dando luogo alla formazione  dei calcoli alla vescica.

Come trattarli

Di solito è necessario un intervento chirurgico per rimuoverli. La procedura più comune è una cistolitolapassia. Durante la cistoscopia si mettono in luce i calcoli. Poi con il cistoscopio, si utilizzeranno  dispositivi atti per la frantumazione delle pietre, tramite un laser o degli ultrasuoni.

Ove possibile, è importante trattare le cause alla base dei calcoli alla vescica per prevenire lo sviluppo di nuovi calcoli in futuro.

Prevenire la loro formazione

Purtroppo, possono riformarsi. Per evitare che ciò accada, è bene:

aumentare l’assunzione giornaliera di liquidi da 2 a 3 litri per ridurre la concentrazione delle urine

svuotare regolarmente la vescica senza indugi

urinare di nuovo da 10 a 20 secondi dopo il primo tentativo (se non si riesce a svuotare completamente la vescica la prima volta); questo si chiama doppio svuotamento e aiuta a svuotare la vescica in modo più efficiente

evitare la costipazione (possono essere raccomandati lassativi regolari)

La vescica e i reni

I reni filtrano i prodotti di scarto dal sangue, che vengono miscelati con acqua per creare l’urina. L’urina fluisce dai reni alla vescica, dove viene immagazzinata.

Quando la vescica è piena, l’urina passa fuori dal  corpo attraverso un tubo chiamato uretra.

 

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: